Crea sito

HOBBYMAX
WEBSITE
SFERA
PWA20 IO

HOMEELETTRONICAVARIELINKSCRIVIMIGALLERY

ELETTRONCA CONTROLLO CNC CON L298 L298 LX.1420

elettronicacncelettronicacnc2
Per muovere gli assi di una CNC, sia essa molto amatoriale come le mie autocostruite, sia quelle "serie industriali" , servono dei motori che possono essere solitamente in continua brush o brushless ( con o senza spazzole ) , oppure con dei motori stepper, che e' il mio caso , molto piu' semplici da gestire e recuperabili da vecchie stampanti .
I motori stepper o passo passo vengono alimentati da opportuni drive come questo che vedete e controllati in ingresso da un segnale di step e di direzione, il motore e' controllato in corrente dal drive stesso che ne imposta il limite massimo.
L'alimentazione dei motori avviene solitamente con una tensione radrizzata e livellata  10 volte superiore ai dati di targa del motore ma tassativamente controllata in corrente, in questo modo i motori hanno una migliore risposta in velocita'.
La porta parallela del PC invia ad un apposita interfaccia che ha la funzione di gestire i vari  segnali di input e output e li smista ai vari drive finecorsa motore fresa etc, solitamente sono configurabili a piacere via software, in ogni caso la questione e' molto lunga da spiegare , se siete interessati Vi consiglio di utilizzare questi due link che sono una miniera di informazione per chi vuole avvicinarsi a queste realizzazioni  cncitalia forum e hobby-CNC
Per avere un idea di massima potete osservare sotto lo schema a blocchi di quanto detto.
schema blocchi cnc
lx.1420
Questo e' il kit originale di Nuova Elettronica LX.1420 in foto completo di un piccolo circuito che ne controlla il movimento in manuale utile per testare i vari motori ma non serve per la gestione della cnc.
drivelx.1420
Questi i tre drive da me costruiti acquistando solamente i pcb da Nuova Elettronica e modificando i dissipatori con altri utilizzati nei Pentium 4, perfetti al mio scopo.
lx.1420diodimodA lato: altra vista dei tre drive LX.1420 per motori a passo, sono costruiti intorno ai due integrati L297 L298, rispetto alla versione del kit oltre ai dissipatori ho sostituito i diodi veloci di ricircolo dei motori con dei BYV28
L'elettronica e' bene sia ben dissipata in quanto i motori restano sempre alimentati anche quando stanno fermi, quindi i drive se usati al limite scaldano parecchio.
Funzionano benissimo e sono affidabilissimi anche come forniti nel kit basta non superare la corrente di 2 Amper che e' quello che viene solitamente indicato nel dasheet per il drive L298.

Sotto si intravvede il trasformatore di alimentazione dei motori 24 volt 300 VA radrizzato e livellato da una batteria di condensatori in parallelo per la precisione 12 condensatori da 3300 uf 63 volt per un totale 39600 uf , non serve stabilizzare la tensione sui motori.
Per il circuito della logica dei drive serve anche un'alimentazione 5 volt dc che ho realizzato con un alimentatore dedicato che in questa prima versione e' a bordo della scheda di interfaccia, dotata anche di un uscita a 12 volt.

elettronicacncdx

elettronicacncdx1
ledcncinterfaccia74hc14
Sopra interfaccia tra porta parallela del pc e drive di potenza, qui vengono gestiti anche i segnali di finecorsa dei tre assi azionato il motore della fresa, aspiratore o pompa ed altro.... a bordo anche
l'alimentatore 12 e 5 VDc per controllo rele' e logica.
Inoltre l'interfaccia principalmente ha compito di "squadrare" il segnale che arriva dalla parallela ed eventualmente proteggere la porta parallela
.

A lato : nel panello frontale i vari led per indicazione alimentazione motori, alimentazione logica 5 volt, comandi 12 volt, segnali di finecorsa, Enable , Home che indica il treno di impulsi chee arriva al drive.
Sotto i conettori dei tre motori assi, fine corsa , alimentazione motore fresa, ed eventuale aspiratore o pompa refrigerante.

elettronicacncsxelettronicacncdrive
PRIMI TEST CON MOTORI  BIPOLARI DA 2A 
elettronicacncmediadefinizione



HOME